Invisalign
Invisalign: l’apparecchio invisibile
7 marzo 2014
Granuloma
Che cos’è un granuloma?
21 marzo 2014
Mostra tutto

Perdere un dente: quali le conseguenze?

Tasche gengivali

Tasche gengivali

Perdere un dente è una cosa tragica? Cosa accade realmente quando perdiamo un dente? Vediamolo assieme in questo approfondimento.

Cosa significa perdere un dente

Tutti sanno che un dente perso lascia un vuoto, uno spazio nella dentatura di una persona. Tuttavia pochi sanno che questo spazio muta nel tempo ed è soggetto a variazioni continue e peggioramenti.

I denti erompono in bocca e crescono fino ad incontrare il loro antagonista per poi smettere di crescere, in realtà non perdono mai la loro capacità eruttiva, la quale è solamente frenata dal contatto con il dente antagonista.

Perdere un dente: tasche gengivali

La formazione delle tasche gengivali

Dal momento che per un qualsiasi motivo si perde un dente, il dente che precedentemente contattava con il dente perso inizia a crescere dando luogo ad esposizioni radicolari ( che aumentano la sensibilità e la cario recettività del dente ) mentre i denti vicini si inclinano cercando di colmare lo spazio vuoto creato dal dente mancante.

Inclinandosi si formano “tasche “ profonde nella gengiva con conseguenti infiammazioni che accorciano la vita del dente, senza contare che anche l’osso diminuisce, non essendoci più il dente al quale l’osso offriva il suo sostegno.

Per questo motivo perdere un dente è un fatto che richiede attenzione: è importante rimpiazzare al piu presto i denti persi, nel caso in cui passasse troppo tempo potrebbe non essere più possibile farlo, a causa di mancanza d’osso oppure mancanza di spazio fisico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *