Digrignare i denti
Bruxismo, che cos’è e quali sono le conseguenze?
21 maggio 2014
Rx digi-fosfori
Diminuire le radiazioni dal dentista. Come è possibile?
2 ottobre 2014
Mostra tutto

Quali sono le differenze tra Odontoiatra e Odontotecnico?

Odontoiatra e Odontotecnico

Odontoiatra e Odontotecnico - le differenzed

Quali sono le differenze tra Odontoiatra e Odontotecnico? Cerchiamo di fare chiarezza su questo grande interrogativo che ancora oggi, nel 2014, crea tanta confusione in pazienti e persone comuni, non certo per colpa loro quanto per situazioni poco chiare e compromessi creati da noi professionisti.

L’Odontotecnico

L’odontotecnico è una figura professionale che si matura nella scuola secondaria di secondo grado, ovvero scuole superiori, quelle che per capirci si frequentano dai 14 ai 19 anni e che hanno una durata (in genere) di 5 anni. Un esempio di scuola odontotecnica è il Benelli di Pesaro, oltre a questa la più vicina nella nostra zona è a Bologna.

L’odontotecnico crea nel suo laboratorio manufatti protesici sviluppati dalle impronte che il Dentista ha preso dalla bocca del paziente. Il Dentista è l’unico autorizzato a poter mettere le “mani in bocca al paziente“ (esclusa l’igenista).

L’odontotecnico che si appropria di una competenza che non gli spetta si chiama abusivo, e l’abusivismo nel 2014 è sanzionato con pene pecuniarie salatissime e confisca della struttura utilizzata per commettere tale reato.

L’Odontoiatra

L’Odontoiatra è un Medico. Lo si diventa dopo un corso di laurea che dura 6 anni, da metà anni 80 Medicina e Odontoiatria sono divise in 2 corsi di laurea distinti, mentre prima erano un corso di laurea unico. Il Medico-Odontoiatra è l’unico a poter intervenire direttamente sul paziente,

Una cosa molto importante riguarda gli aggiornamenti: il Medico-Odontoiatra è infatti obbligato dal suo ordine dei Medici ad aggiornarsi continuamente (raggiungere 150 crediti ecm in 3 anni ottenibili frequentando corsi di aggiornamento). Una bella sicurezza per qualsiasi persona.

Spero di aver fatto chiarezza su un argomento un po’ “oscuro“ e che spesso trova impreparati i pazienti, anche per consapevolizzare tutti sulla qualità dei trattamenti che esigono per la loro salute orale, senza dimenticare che la bocca è una parte del nostro corpo come lo è il cuore e il cervello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *